Teatro e artisti di strada, la agia e l’incanto alla scoperta dell’antico borgo di Campiglia.

Dall’11 al 15 agosto torna, dopo lo stop forzato causa covid, il festival ApritiBorgo, giunto alla sua 16esima edizione.

Ogni edizione ha un tema e quest’anno la direzione artistica storica di Alberto Masoni per Terzostudio ha proposto “Metamorfosi”, argomento che avrà riferimenti con la pandemia e che saprà anche toccare le corse dell’inclusione.

Pubblicità

apritiborgo “Le metamorfosi sono indispensabili in natura e dopo due anni di chiusura il centro storico sarà luogo di metamorfosi e di rinascita – dice l’assessora al turismo Stella Zannoni sintetizzando il progetto artistico – una metamorfosi che ci farà ritrovare una socialità più piena e il significato della comunicazione diretta. Sarà un festival che rinasce e che porta con sé tante piacevoli novità”.

“Abbiamo scelto per Apritiborgo le date classiche di agosto – spiega Zannoni – puntando a una nuova articolazione degli spettacoli, al ritorno della Via del Gusto e di altri punti gastronomici, al ritorno della Piazzetta dell’Artigianato e naturalmente agli spettacoli disseminati nel borgo”.

I bandi per la partecipazione e tutte le informazioni utili, compreso ovviamente il programma delle serate, saranno condivise sulle pagine social (Facebook e Instagram) e sulle pagine web di Apritiborgo sul portale www.comune.campigliamarittima.li.it Presto sarà anche possibile proporsi come sponsor della manifestazione.

apritiborgo Tra le principali novità quella della bigliettazione on line, il biglietto potrà essere acquistato on line, oppure alle biglietterie del borgo dalle 17:30 alle 23:00 dove il personale sarà dotato anche della App per la lettura del QR code presente sul biglietto on line in modo da validarlo per l’ingresso. A partire dal qualche settimana prima della manifestazione sarà aperta la prevendita on line.

Per raggiungere il Festival tornerà anche la navetta gratuita che collegherà i parcheggi delle frazioni del comune al centro storico. I residenti, i proprietari di abitazioni e gli ospiti delle strutture ricettive all’interno del circuito delle biglietteria, così come tutto il personale di servizio avranno diritto a un pass. Nel caso dei residenti i pass saranno recapitati a domicilio. Insomma tante novità e la magia di sempre per offrire cinque serate di grande fascino al pubblico di tutte le età.