mercoledì, Agosto 17, 2022
Home GIORNOXGIORNO Premio cultura politica Giovanni Spadolini
Giovanni Spadolini

Premio cultura politica Giovanni Spadolini

A Lorenzo Cremonesi, “giornalista e coraggioso corrispondente di guerra, per averci raccontato lungo quarant’anni, in diretta, i conflitti nel mondo, nella costante ricerca della verità”, domenica 24 luglio, alle 18, alla limonaia di Castello Pasquini sarà consegnato il XVII Premio Cultura Politica Giovanni Spadolini.

Organizzato dal Comune di Rosignano Marittimo, promosso in collaborazione con la Fondazione Spadolini Nuova Antologia il Premio ha l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio della Regione Toscana.

Pubblicità

“Corrispondente di guerra del Corriere della sera, nel solco dei grandi maestri del passato, Lorenzo Cremonesi ha scelto fin dall’inizio la prima linea – si legge nello motivazioni- Da quell’avamposto, in cui la conoscenza della storia e della quotidiana realtà dei popoli deve fondersi con il coraggio e talvolta con la temerarietà del cronista, egli ha raccontato al lettore, nell’arco di quarant’anni intensi e irripetibili, i conflitti del mondo. Da Gerusalemme, sua prima sede nei primi anni Ottanta, fino a oggi, nelle terre dell’Ucraina invasa e devastata, Cremonesi ha viaggiato in tutti i drammi, in tutte le tragedie che hanno insanguinato il mondo: dal Medio Oriente all’Afghanistan all’Iraq, per fissare nel ricordo solo alcuni dei luoghi da lui conosciuti. Lo ha fatto senza mai perdere il desiderio di partire e di vedere con i suoi occhi: alternando al suo lavoro, inteso sempre come servizio al lettore nel segno della massima onestà intellettuale, le altre sue passioni, a cominciare dall’alpinismo.

Nel suo recente libro, Guerra Infinita, questo testimone eccezionale dell’umanità ferita svela la sua partecipazione sofferta alle angosce del nostro tempo.  Così facendo la sua penna esperta diventa strumento di denuncia inesorabile dei mali che schiacciano gli innocenti. Contro ogni sensazionalismo, la verità di Cremonesi è sempre ricerca dolorosa delle vie per un riscatto morale.” Il Premio Cultura Politica sarà consegnato da Daniele Donati, Sindaco di Rosignano M.mo e da Cosimo Ceccuti, Presidente della Fondazione Spadolini Nuova Antologia.

Ad Agnese Pini, giovane direttrice responsabile di tutte le testate del gruppo Monrif QN (Il resto del Carlino, La Nazione e il Giorno), sarà invece consegnato il Premio Speciale per la fede e l’impegno professionale in un giornalismo fondato sulla preparazione culturale, intellettualmente onesto, al servizio dei problemi della gente. 

Laureata in Lettere all’Università di Pisa, Agnese Pini ha coltivato fin da giovanissima la passione per il giornalismo, decidendo di intraprendere la carriera, rivelatasi folgorante, dopo la lettura degli articoli appassionati di Oriana Fallaci. Tiziano Terzani e Dacia Maraini, all’indomani degli attentati dell’11 settembre. Giornalista professionista dal 2009, ha iniziato la propria esperienza all’interno del quotidiano “La Nazione” (nella nativa Carrara), di cui – dopo crescenti responsabilità in redazione – ha assunto la direzione nel 2019: prima giornalista donna alla guida dell’antico e prestigioso quotidiano fiorentino in 160 anni di storia.

Dal 1° luglio di quest’anno ha assunto infine la direzione e la responsabilità del “Quotidiano Nazionale” e di tutte le testate del gruppo quali “La Nazione”, “Il Resto del Carlino”, “Il Giorno”, in edicola e on line: primato ancora una volta senza precedenti.

Data

24 Lug 2022
Expired!

Ora

18:00

Luogo

Castiglioncello